Si è svolta questa mattina, presso la sede del Comune di Custonaci, la cerimonia relativa al patto di amicizia tra le Amministrazioni Comunali di Custonaci e di Favignana, la cui firma da parte dei rispettivi primi cittadini, Giuseppe Bica e Giuseppe Pagoto, è stata propedeutica alla sigla di un patto di gemellaggio. L’obiettivo è quello di promuovere Maria SS. di Custonaci attraverso la riscoperta della sua storia, e valorizzare il turismo religioso attraverso la visita a santuari, chiese e percorsi di culto per la conoscenza anche dei beni culturali, ambientali e paesaggistici dei rispettivi Comuni. Alle ore 10 ha fatto seguito una messa al Santuario di Custonaci, celebrata dal parroco, Antonino Marrone.

Intento delle due Amministrazioni è anche quello di favorire una partecipazione attiva di cittadinanza per la costruzione di una comunità al servizio della pace e dell’amicizia fra le nuove generazioni, e impegnarsi a rafforzare momenti di incontro tra le due comunità in previsione del suddetto patto di gemellaggio.

I due Comuni sono uniti da una forte tradizione religiosa: il Comune di Custonaci, infatti, con Decreto del Vescovo di Trapani del 26 Agosto 2009, è stato insignito del titolo di “Civitas Mariae”; la sua devozione a Maria SS. di Custonaci si riscontra nelle pubblicazioni delle varie epoche, sin dal XVI secolo, principalmente in molti Comuni della provincia con estensione in diverse località della Sicilia occidentale. Lo storico Giuseppe Castronovo nel suo libro “Le glorie di Maria SS. Immacolata, sotto il titolo di Custonaci“, edito nel 1861, indica, inoltre, la presenza dell’effige di Maria SS. di Custonaci a Favignana e Marettimo, evidenziando che tale presenza presuppone una sicura devozione dei fedeli delle isole Egadi alla Madonna di Custonaci. Bica e Pagoto nel corso di queste settimane hanno approfondito durante i loro incontri il tema della valorizzazione del turismo religioso, quale occasione di incremento del culto alla Madonna, per approfondirne l’origine e incrementare altri interessi comuni fondati sulle affinità e complementarietà delle tradizioni municipali.

Erano presente alla cerimonia – suggellata anche da uno scambio di doni tra i due Comuni – il presidente del Consiglio Comunale di Favignana, Ignazio Galuppo e l’assessore alla Cultura, Turismo ed Eventi del Comune di Custonaci, Fabrizio Fonte.